Ciao, sono Carolina Blasco, fondatrice di Alter Ego Wedding e aiuto gli sposi che hanno POCO TEMPO LIBERO ad organizzare il matrimonio in modo FACILE e VELOCE

Scopri di più...

Matrimonio rito religioso

Cosa serve per organizzare il matrimonio con rito religioso

Quando decidi di sposarti con rito religioso cattolico il 99% degli sposi non sa come organizzarsi, quali step seguire e che documenti produrre.
Ho ricevuto, devo dire anche molto spesso, telefonate di futuri sposi che volevano informazioni su come organizzare il rito cattolico, su cosa serve e su che documenti produrre.

In questo articolo ti spiego passo passo cosa ti occorre per organizzare il rito cattolico e cosa devi fare.
Il rito cattolico richiede anche più tempo di organizzazione, rispetto al rito civile, quindi muoviti per tempo, 5 mesi prima del matrimonio è perfetto.

Tabella dei Contenuti

matrimonio con rito religioso

1. Scegli la chiesa

Scegli la chiesa dove vuoi che venga celebrato il tuo matrimonio, può essere la tua di riferimento, quella del tuo compagno o un’altra. Contestualmente decidete anche dove e quando iniziare il corso prematrimoniale. 

2. Comincia il corso prematrimoniale

Il corso prematrimoniale  prevede una serie di incontri in cui discutere con il parroco ed altre future coppie di sposi, di tematiche legate alla coppia di tipo etico, religioso, legale e psicologico.

3. Il processino

Terminato il corso prematrimoniale il parroco vi farà un piccolo processino. si tratta di un colloquio  personale con il sacerdote che serve a lui per capire le vostre reali intenzioni a sposarvi con rito cattolico. Al termine del quel darà il suo giudizio positivo ed il consenso alle nozze.

4. Le pubblicazioni

Dopo il “Si” del parroco vengono affisse le pubblicazioni religiose per 8 giorni presso la rispettive parrocchie, quella tua e quella del tuo partner. Se ti sposi in una parrocchia diversa dalle vostre di riferimento le pubblicazioni vanno affisse anche lì. Contestualmente il parroco ti rilascia il modello per le pubblicazioni in comune.

5. Fase finale

Per completare tutto occorrono all’incirca 80 giorni. Il matrimonio va fatto entro 180 giorni altrimenti i documenti non saranno più validi.

Dopo il matrimonio il parroco, nei successivi 5 giorni, compila l’atto di matrimonio e lo trasmette allo stato civile del comune in cui si è svolto il matrimonio.

Potrebbe interessarti anche “Quali sono i documenti per sposarsi”

Se hai trovato utile quest’articolo condividilo e seguimi sulla mia pagina FB così da essere sempre aggiornata sui prossimi articoli che ti aiutano ad organizzare il tuo matrimonio

Condividi con chi vuoi...

Facebook
WhatsApp
Wedding Planner | carolina blasco

Autore
Carolina Blasco

Sono nata durante il terremoto dell’ ’80, ho un Master in organizzazione di Eventi e Matrimoni, ho un compagno e due gatti che adoro.
Stratega a tempo pieno con uno spiccato problem solving. amo aiutare le persone per questo sul mio blog “come organizzare il matrimonio” aiuto a far chiarezza su tutte le aree del matrimonio rispondendo a dubbi e raccontando storie di sposi così da aiutare i futuri a non commettere gli stessi errori.

www.alteregowedding.it

Vuoi farmi una domanda?

Se hai una domanda da farmi, o vuoi chiedermi informazioni, puoi compilare il riquadro qui sotto.
Sarò Felice di aiutarti.

Altri Post

La Mia Pagina Fb

I Miei Consigli

Scopri qualcos'altro!